X

U 2 di ghjinnaghju, ci sarà torna un prucessu di dui ghjovani corsi in Pariggi, Lucianu ROCCHI e Ulivieru ORSINI.

Voici la conférence de presse du Comité Anti Répression le 2 janvier 2006, (CAR et Sulidarità proches du mouvement politique « Indipendenza ».)

Prucessu Rocchi Orsoni : u prucessu di a DNAT !

Oghje, sò ghjudicati in Parigi Ulivieru Orsini è Lucianu Rocchi, da una corte currezziunale. Cum’è per l’altri prucessi, u CAR piglia a parolla stu ghjornu per dà à i media l’elementi nicissarii per capisce u cartullare.

Prima cosa à ritene, st’omi ùn sò nè banditi nè maffiosi ma travagliadori unesti. Nanzu d’esse machjaghjoli, Ulivieru Orsini era tittaghju è Lucianu Rocchi tinia una buttega è vendia frutti è legumi. Si pisavanu ogni ghjornu per andà à travaglià è avianu una vita nurmale. Ùn eranu clandestini.

Ma un ghjornu sò sbarcati i terruristi di a DNAT per arrestalli. Piuttostu chè di passà ind’è e mani di una ghjustizia ch’elli ùn ricunnoscenu, anu fattu tramindui a scelta d’ammachjassi. Anu persu cusì travagliu è vita di famiglia.

PrisonnierComiteAntiRepression

Sò stati arrestati inseme di farraghju 2004. Ulivieru Orsini era ammachjatu dapoi 7 anni è Lucianu Rocchi dapoi 4 anni è ricercati per affari sfarenti.

Quand’elli sò stati arrestati, cum’è tutti i machjaghjoli, eranu tramindui armati. Oghje, sò ghjudicati per stu fattu è per stu fattu solu. Esse armatu, in Corsica, per un patriottu, vole dì in francese “ch’ellu face parte di un associu di malfattori in leia incù un’impresa terrurista”.

Oghje, in Parigi, sicuramente chì nimu circherà à sapè perchè si sò ammachjati.

Ulivieru Orsini era ricircatu ind’è l’affare di u mitraglià di a gendarmeria di San Fiurenzu. Ma in capu à qualchì mesi d’incarceramentu è 7 anni d’inchiesta, hè statu rimessu in libertà è ùn andarà sicuramente sin’à u prucessu postu ch’ellu ùn li si pò rimpruvarà nulla. È Lucianu Rocchi era ricircatu per l’affare Defenzo. Tutti quelli chì eranu incù ellu ind’è st’affare sò stati acchitati è anch’ellu hè statu rimessu in libertà è ùn sarà mai ghjudicatu.

Dunque, sti dui patriotti sinceri, di alta muralità, è chì anu sempre travagliatu ind’è a so vita, s’elli passanu oghje in prucessu, ghjè semplicementu perchè ùn anu ricusatu d’esse arrestati, dipurtati è imprigiunati ind’è un affare per u quale eranu nucenti. A DNAT è e so manere anu puntatu Ulivieru Orsini è Lucianu Rocchi versu a machja, è oghje, invece di ghjudicalli à elli, ci vularia à ghjudicà quelli chì si sò sbagliati, quelli chì ogni settimana francanu u mare per sparghje u so terrore, i veri terruristi in Corsica, sta ghjustizia pulitica di a DNAT.

Eranu armati, hè vera, è u CAR spera chì a so sintenza sarà in raportu incù stu solu fattu.

A Francia vargogna universale !

Hè mortu Francescu Casula in età di 25 anni. Era u fratellu di Ghjuvan Cristofanu Casula, prigiuneru puliticu, è figliolu di Lurenzu Casula. U CAR saluta a mimoria di stu giovanu corsu chì si ne andatu è face e so parte di dolu à tutte e personne afflitte da issa disparizione.

In issi mumenti difficiuli, sò cascate e mascare di i ghjudici antiterruristi è anu mustratu a so vera faccia. Sentimi di fratellanza, cumpassione, umanità sò parolle chì ùn esistenu micca per st’omi fieri chì cunnoscenu solu u disprezzu. Quessa si, a parolla ci hè ind’è u so dizziunariu. Sè e legge danu a pussibilità à i ghjudici di lascià un prigiuneru andà à l’intarru di un parente, a facenu ogni tantu, ma micca per i Corsi. U Ghjudice hà ricusatu à Ghjuvan Cristofanu u dirittu d’andà à l’intarru di u so fratellu è s’hè ancu permessu di ricusalli, in issi mumenti trimendi, di passà una telefunata à a famiglia in dolu.

A vargogna ùn si ferma quì. E cundizione di a so morte anu dumandatu un’inchiesta.

Sò sbarcati in casa soia i sbirri di a gendarmeria è di a pulizza. Anu fattu una sbulicata, è anu lasciatu st’appartamentu sottu sopra, è sò partuti incù uni pochi d’affari, camisgette è altra robba in raportu incù u naziunalisimu.

Sta mancanza di rispettu per a morte, per i morti, è per u dolu di una famaglia ùn sò micca degni di un Statu chì si vole unu di i più putenti di u mondu. Invece di putenza mundiale, a Francia hè una vargogna universale. Ùn avemu micca listessi valori, per noi hè sacra a morte. Ùn simu micca cum’è elli, è di issa Francia quì, ùn ne vulemu più.

Petru Casanova castigatu per delittu d’amicizia ?

Senza nisuna ragiò, senza fundamentu ghjuridicu, è senza spiegazione, hè statu privu di tutti i so permessi di visita, à l’epica di e feste di Natale, Petru Casanova.

Incarceratu dapoi dui anni, hè statu cundannatu à l’isulamentu Petru Casanova, ellu chì pate digià esiliu è incarceramentu. Ùn hà più dirittu di scuntrà i soi à u parlatoghju.

Petru Casanova ùn avia chè cinque permessi di visita è dapoi u 15 di dicembre, più nimu ùn ponu più cullassine in Parigi à scuntrallu. L’anu decisa cusì i ghjudici, senza spiegalla, è benintesu, senza dilla à nimu. Si ne sò avvisti i soi in Parigi à u mumentu d’andà à u parlatoghju per purtalli a robba nustrale di Natale, dopu à esse cullati à spese soi benintesu.

Eccuci vultati à l’epica di i Rè, à l’epica di e lettare di “cachet”, quandu u Rè pudia mandà in prigiò à qual’ellu vulia, senza spiegazione. Eccu ciò ch’ella hè a Francia ughjinca.

Ci pudemu dumandà, sè sta vulintà di castigu ùn hè micca in raportu incù l’attitudine di unu di i so amichi, messu in guardia custodia pocu tempu fà, è chì hà ricusatu di parlà è di risponde à e dumande di a DNAT ind’è u affare per u quale ùn avia nulla à chì vede, d’altrode st’amicu hè statu rimessu in libertà dopu à a guardia custodia. Stu cumpurtamentu esemplariu di stu militante hè dispiaciutu à i ghjudici anticorsi, è ci dumandemu dunque sè stu castigu in più per Petru Casanova ùn hè micca una manera di fà pagà u cumpurtamentu di u so amicu in guardia custodia. Aspittemu una risposta.

Rammintemu chì a Cunvenzione Aurupeana di i Diritti di l’Omu impone u rispettu di a libertà di cumunicazione incù tutti, ancu per i prigiuneri (fora di l’interdizione di cumunicà in leia incù l’affare per u quale hè imprigiunatu a personna, ciò chì ùn hè micca u casu quì).

Ste misure nove sò castighi in più per i nostri prigiuneri è per e so famiglie, torna una volta, i ghjudici francesi mostranu a so vera faccia, senza umanità, senza nisun rispettu per e legge. Sarà quessa a “Patria di i diritti di l’omu” ? Qual’hè chì a pò crede oghje ?

A Corsica hè priva di u dirittu à u Dirittu ! Eccu a rialità di a situazione.

ComiteAntiRepressionHà decisu u CAR d’appellassine à a Liga di i Diritti di l’Omu, à Amnisty International (Londre), à u presidente di u parlamentu aurupeanu è à a presidente di a sottu cumissione per i diritti di l’omu, è à u cumitatu di l’ONU per u rispettu di u dirittu di e minorità.

Basta incù a ripressione qual’è ne sia a forma !

 Cumitatu contr’à A Ripressione

à suivre sur  l'application android Unità Naziunale ou bien sur ce lien mobile (Apple, tablettes...)